Come emerso dall’articolo di Citywire il numero di candidati per l’accesso al nostro albo diminuisce costantemente. Una categoria, la nostra, che sempre di più si conferma debole sul ricambio generazionale lasciando alle strutture più lungimiranti grandi spazi di crescita.

Come probabilmente insegnano a chi si occupa di giornalismo il titolo di un articolo deve attirare e portare l’utente al click… scrivere la parola “declino” per certo porta la curiosità a livelli importanti e pur considerando vero e pericoloso il fatto che il numero di “nuove leve” sia sceso dobbiamo anche fare i conti con una categoria che non è in declino ma semplicemente attinge nuove risorse da chi non ha bisogno di sostenere un esame per accedere all’albo.

Il ruolo sociale del manager oggi si basa sulla sua capacità di trasferire un know how di successo ad un professionista che per scelta personale o del mercato decide di diventare un imprenditore della consulenza finanziaria. La nostra Area da sempre si propone sul mercato come punto di riferimento nel nostro territorio per supportare e sostenere nuovi imprenditori consulenti con una struttura locale di onboarding ed un team di selezione perchè il nostro Group Manager non solo si muove come un talent scout alla ricerca di neofiti e neo imprenditori ma gestisce una struttura locale costruita ad hoc per dare assistenza al nuovo collega in tutti gli ambiti legati alla fase di start up della tua nuova azienda: commerciale, formativo, fiscale e logistico.

Cosa ne pensi dell’articolo di Citywire? Lasciaci un commento sarà un piacere per noi risponderti.

 

https://citywire.it/news/il-declino-della-professione-di-cf-sempre-meno-tentano-di-accedere-allalbo-i-dati-dal-2000-a-oggi/a1247738?ref=international-italy-latest-news-list